Home > Microcontrollori > Esp8266 > Come generare un firmware custom per Nodemcu (esp8266)

Come generare un firmware custom per Nodemcu (esp8266)

Ecco una semplice guida che spiega in pochi passi come generarci un firmware ad-hoc per i nostri progetti.

Il sito http://nodemcu-build.com/ mette a disposizione un sistema molto pratico che ci permette di selezionare i vari moduli da integrare nel nostro firmware.

E’ necessario inserire un’indirizzo email corretto al fine di ricevere il firmware sulla propria casella di posta.

inserire l'indirizzo email

quindi dobbiamo scegliere se utilizzare il branch principale o se preferiamo quello developer.
In questo caso selezioniamo “master”

branch master o dev

Ora dobbiamo selezionare i moduli che utilizzeremo nel nostro progetto.
Nel mio caso ho selezionato molti moduli, in modo da poter sperimentare senza dover flashare continuamente firmware. Tuttavia una selezione minima e accurata dei moduli fa risparimare molto spazio e aumenta le performance.
Di fianco ad ogni modulo c’è un’icona a forma di libro aperto, cliccandoci sopra è possibile consultare una guida contestuale del modulo!

selezione dei moduli da integrare nel firmware

Alcuni moduli, come ad esempio quello UCG che gestiscono i monitor, necessitano di ulteriori configurazioni, quindi possono essere chiesti alcuni parametri extra.
In questo caso ho selezionato un monitor lcd touch con chipset ili9341 e risoluzione 320×240 pixel

ucg personalizzazione

Infine ci viene chiesto se siamo interessati al supporto SSL.
ultimamente sempre più spesso le comunicazioni viaggiano in SSL, quindi se non ci sono controindicazioni particolari, abiliterei questa opzione.

ssl e debug

L’ultimo passaggio consiste nel premere il bottone “Start your Build”. (e magari facciamo anche una donazione all’associazione che ha creato questo tool)

avvia richiesta firmware custom

Verremo reindirizzati ad una pagina di conferma.

pagina conferma presa in carico generazione firmware

Attendiamo quindi qualche minuto e controlliamo la casella di posta corrispondente all’indirizzo che avevamo specificato nel primo passo della generazione del firmware.

casella di posta

Troveremo quindi 2 mail, una di inizio lavoro e una di conferma generazione del firmware.

conferma generazione firmware scaricabile

All’interno della seconda mail troveremo due link che ci permettono di scaricare i firmware richiesti.
Un link per il firmware versione Float e l’altro per il firmware versione Integer.
Sarà sufficente scaricare i firmware e salvarli in una cartella. (salviamo anche la mail che contiene in modo esplicito la lista dei moduli che abbiamo selezionato!)

firmware salvato in cartella assieme a email conferma

I File generati sono scaricabili da qui: Versione Integer e Versione Float

Siamo quindi pronti a caricarli sul nostro esp8266 con questa guida: Come installare il firmware NodeMcu (ESP8266) in Windows

Riguardo Matteo Dalle Feste

Web Designer e Developer presso una nota testata giornalistica sul turismo. Appassionato di domotica, nel tempo libero, cura la realizzazione sia hardware che software di piccoli progetti domotici fai da te.

Guarda anche

CiaoBitHome v1.0 + NodeMcu + OpenHab

Il progetto CiaoBitHome v1.0, la domotica fai da te: In questo articolo presentiamo un progetto …

2 Commenti

  1. Le vorrei chiedere un aiuto.Quando scarico un firmwar ,poiche’ non molto tempo fa,mi chiedeva come aprirlo?Ho messo word.Purtroppo vedo soltanto scrittura strana e non posso tornare indietro.Che fare?Faccio un elogio al suo sito perche’ lo trovo molto semplici nelle spiegazioni.Per esempio ,finalmente ho capito come programmare un nodemcu.Grazie

    • Buongiorno Federico,
      Va scaricato il file del firmware e poi può essere caricato sul software di scrittura selezionandolo proprio da li, senza aprirlo automaticamente.
      per modificare il programma predefinito é sufficente cliccare con il tasto destro del mouse sopra al file del firmware, selezionare “Apri con” e poi va cercato manualmente l’ eseguibile del software di scrittura firmware. quindi va impostato di usare sempre quest’ ultimo programma come predefinito per questa estensione.
      Matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *